Il battito dell’amore

Spesso ti volo intorno avvolgendoti, chiamandoti, tentandoti. Un misero tentativo di uscire dall’anonimato deliberato, una reazione naturale dell’occhio al bagliore momentaneo di una scheggia di vetro che crede fermamente che sia un diamante. A volte sono il passo che fa il condannato a morte nel vuoto dell’abisso dove lo aspettano leoni affamati. A volte è solo il sole in me, è fuoco alto, altre volte tanta infelicità. A volte è la vita, altre volte è solo cenere. A volte sono l’immaginazione scatenata nel cuore della notte, altre volte faccio fatica. Sono l’alleanza scritta sull’albero dell’anima sotto il quale ti rifugi sempre e ti copro con foglie di parole colorate dell’anima e del cuore. Ci sono serate in cui sussurri pulsano amore ardente sulle mie labbra e sere in cui le mie mani tremano di mistero. Ci sono notti in cui divento un messaggero d’amore e il volo verso la luce e notti in cui i miei pensieri sono un fardello che preme dolorosamente ricordi di molto tempo fa. Ci sono giorni in cui la mia anima canta la mia felicità su vecchie corde di chitarra e il mio cuore batte un rubino scintillante. Di tanto in tanto mi trasformo in un pezzo di fiaba raccontata nel calore della stufa e poi sono l’ombra che tu non vedi, ma ti segue sempre, in sogno e aievea. A volte senti il ​​battito del mio cuore nella tua mano calda e il palmo teso leviga le tue idee e ti accarezza asciugandoti le lacrime che bagnano la tua guancia pallida da tanta sofferenza. Fa male quando so quanto vorrei riempirti gli occhi di sole caldo e ancora non ho la forza per farlo. Non ho le ali spiegate dell’amore. Quando il mio corpo prende la forma del tuo corpo, il tutto viene rilasciato e gioie e canzoni inaudite si raccolgono sopra di noi. Mi riscaldi l’anima ed è tranquilla. Mi riscaldi la guancia respirando a tarda notte. Frammenti di sole e angoli di stelle mi portano gli occhi bagnati d’amore. L’amore piange ancora in silenzio, piange bene, piange calorosamente e di cuore. Una parola d’amore è così preziosa eppure costa così poco …
Da qualche parte, sulla retina, il tuo caro viso persiste e ricordo allora che devo lottare e vincere quando l’indice della volontà mi spinge in alto verso l’anima. Il dolore porta solitudine e desolazione dopo che il grido lava gli occhi e il vento errante soffia alla finestra. Continuiamo la nostra rotazione effimera attorno al sole maestro e legge, facendo sì che tutte le forze della natura siano con noi nella lotta per noi, per il volo verso l’oasi di luce del gioco della vita. La mente non ha bisogno di un grido, solo il cuore piange, piange e canta debolmente all’arpa dell’anima che implora la goccia dell’infinito al limite dell’orizzonte. Le lacrime ribollono in una cascata di desideri e sogni. I sussurri portano gocce di sole e l’intera luna nelle profondità. La rugiada degli occhi lava le ceneri di tutto ciò che è bruciato, aiutando il tempo a rigenerare insieme il nuovo seme della vita. Il frutto proibito dell’amore porta un desiderio immenso e appassionato, porta il desiderio che cresce la musica che accende le stelle. I pensieri nascono nella danza rituale delle parole alla luce ei colori diventano irreali nella miscela perfetta. I gesti puliti e il sole degli occhi non devono morire, non sono destinati a scomparire inutilizzati e dimenticati! Sono passati secoli da quando abbiamo raccolto la tenerezza nella coppa dell’amore, colpevoli di non sapere cosa verrà. Quanto mi manchi e quanto doloroso ti auguro notti tranquille di sonno quando il sonno non arriva. Come capire e capire che tutto è per noi? Parole, lacrime, amore. Sono tutti nascosti nel cuore con lacrime di sangue. Non chiedere perché. Non vorrei che mi chiedessi niente del genere. Continuerò, continuerai a sussurrare tante cose che a volte non possiamo dire. Resteremo a guardare con le nostre anime che vibrano di gioia per il fatto che siamo e dividiamo in due tutto ciò che ci appartiene. Manteniamo l’amore, manteniamo le lacrime, manteniamo tutto questo in profondità. Manteniamo tutti i nostri pensieri e tutto ciò che sentiamo da ciò che intendiamo.

(Frammento di schede dalla mia anima)

© Lenuș Lungu

Sogni

I tuoi passi in un bellissimo sogno
per vedere il tuo viso luminoso
per ascoltare la tua voce morbida
i tuoi occhi li vedono sempre
illuminando la mia strada
il sorriso dal cielo

Dove sei caro tesoro
tra tutti, è stata scelta solo la cenere …

© Lenuș Lungu

The autumn

The leaves look for falling roots, dancing between life and death. Sad, the empty branches promise to see each other again through the cold tears of the rain, and the shoots, screaming in pain, stretch out and meander through the wind. Like big butterflies, bleeding, other leaves begin to fly to heaven with tall grass burying them in the depths piles of pain and hope. And the clouds continue to wash grass and leaves, branches and trees. Melting leaf with drop, life with tears, new waters flowing to old roots. I walk through the forest of rusty words, I hide autumn in my soul, I am still looking for dreams lost in the grass … I am also another Eve waiting at the crossroads … I am a fugitive, smiling, without words sometimes, in pain when I feel the old trees shouting, clinging to me with long arms that are constantly branching and it hurts that I can no longer reach out and write to you in the sky how I feel … I discover autumn in my eyes and I look like a leaf … Better leaves and leaf dance, than empty branches that hurt the sky in an unanswered expanse.

© Lenuș Lungu

Il mistero della notte

Raccogliamo gocce di sole da ogni foglia autunnale, ambra e rubino, per varcare la soglia tra i mondi. Con le palpebre chiuse e le dita che tremano, disegniamo il contorno dentato delle anime. Ti sento sempre in me, sono sempre in te. Luci verdi e blu ci circondano in una danza a spirale, accendono i nostri cuori e lacrime di lacrime ci lavano silenziosamente. Attraversiamo le stagioni in ogni momento, lottiamo con i secondi chiedendo al vecchio tempo l’eternità in noi. È tempo per la Luce, è tempo per l’Amore. Oggi, adesso … c’è spazio per tutto. Sorridi e strappa insieme riscrivi le pagine vuote lasciate esattamente quello che ora capiamo. E so che lo sono e mi sento, e tu sai che anche tu sei illuminato. Ci siamo fermati per un secondo dalla folle corsa, dalla lotta che ci ha prosciugati così amaramente per molto tempo, perché ora siamo incredibilmente vicini. Ho toccato la tua anima, tu hai toccato il mio cuore. Ci guardammo negli occhi e ci rendemmo conto che le benedizioni erano sempre su di noi come armature, come tonache. Mi piaceva lottare per amore. Niente di ciò che è stato scritto è accaduto diversamente. Alberi pesanti sono caduti sulla mia anima, rocce con le spalle al muro sono cadute sul tuo cuore. Eppure avevamo ancora la forza di guarire ferite profonde, di guarire anime erranti. Eppure ho riso quando il mio cuore ha pianto, ho pianto quando la mia anima ha gridato di gioia. In quale altro modo avresti potuto essere? O come essere? Saremo ciò che eravamo all’inizio e saremo ciò che saremo nel corso dei secoli. Condividiamo l’Amore con tutta l’anima, con le palme tese, con gli occhi limpidi, con la luna e il sole, la terra e i fiori, i dipinti e la musica.
Uccelli bianchi dipingono il mio cielo e il sole brucia quando sei vicino. La musica inaudita ci conforta e le anime si fondono. L’amore ha sollevato le nostre ali d’angelo. Abbiamo battuto l’aria con loro mescolando colori e canzoni. Gli arcobaleni e la rugiada sul corpo smettono di portare il passato al futuro. Raccogliamo colori che sono diventati inutili e dipingiamo l’universo, sprecandoli. Dall’acquerello delle nostre anime diamo Amore al mondo. E non ci aspettavamo nulla in cambio, sapendo che tutto ciò di cui avevamo bisogno … era già in noi. Silenzi pieni di parole che abbiamo condiviso con te ei nostri occhi si sono illuminati all’infinito.
Il nostro amore ha la forma della chiave e ora sappiamo che aprirà la porta tra i mondi. Mare e cielo sono la stessa cosa, io e te siamo la stessa cosa.

© Lenuș Lungu

The mystery of the night

We collect drops of the sun from each autumn leaf, amber and ruby, to cross the threshold between the worlds. With our eyelids closed and our fingers trembling, we draw the toothed outline of the souls. I always feel you in me, I am always in you. Green and blue lights surround us in a spiral dance, ignite our hearts and tears of tears wash us silently. We go through the seasons every moment, we struggle with the seconds asking the old Time for the eternity in us. It’s time for Light, it’s time for Love. Today, now … there’s room for everything. Smile and tear together rewrite left blank pages exactly what we now understand. And I know that I am and I feel, and you know that you are also enlightened. We stopped for a second in the mad rush, in the struggle that has drained us so bitterly for a long time that we are now incredibly close. I touched your soul, you touched my heart. We looked into each other’s eyes and realized that the blessings were always upon us like armor, like cassocks. I loved fighting for love. Nothing that was written happened otherwise. Heavy trees have fallen on my soul, cornered rocks have fallen on your heart. And yet we still had the strength to heal deep wounds, to heal wandering souls. And yet I laughed when my heart cried, I cried when my soul cried out for joy. How else could you have been? Or how to be? We will be what we were in the beginning and we will be what we will be over the centuries. We share Love with the whole soul, with outstretched palms, with serene gaze, with moon and sun, earth and flowers, paintings and music.
White birds paint my sky and the sun burns when you are close. Unheard music comforts us and souls merge. Love has raised our angel wings. We beat the air with them mixing colors and songs. Rainbows and dew on the body stop bringing the past to the future. We collect colors that have become useless and paint the universe, wasting them. From the watercolor of our souls we give Love to the world. And we didn’t expect anything in return, knowing that everything we needed … was already in us. Silences full of words we shared with you and our eyes lit up indefinitely.
Our love has the form of the key and we now know that it will open the gate between the worlds. Sea and sky are the same, you and I are the same.

© Lenuș Lungu

Ascultă

Privește cum coboară soarele în cupa nopţii
aşa coboară singurătatea în sufletul meu…
paşii tăi, speranţe deșarte legate într-un lanţ,
unde în mersul timpului se agaţă câte-o taină
în spatele cuvintelor tale
sunt două buze ce da viaţă
amestescului amorţit între rânduri.
lasă-ţi mâinile pe lângă tine
să ți le pot cuprinde
păstrează-mă

Norii sunt chemările mele
Când se scutură, întind braţele către cer şi-ţi zâmbesc.

© Lenuș Lungu

Tell me

Tell me if you have words
which fills the winter silence
tell me if you have a heart to know how to dream
on starry nights, on summer evenings
tell me if you know how to dry my tears
how to smile one day, how to live today
a huge silence that I feel in your soul
scenes closed in a silent film
the two of us out of the world
reciting an actor’s screenplay
I will lay my arms at the foot of the mountain of life
and I will slowly climb to the top
with hands clasped in prayer

thinking that morning
will bring good things.

© Lenuș Lungu

Soul

I drive away despair
I’m bleeding with longing
I’m trying to fly
my soul is cold
melt my soul
his eyes flow into smooth rivers
with tears you throw at me
the sea covers me with dark thoughts

the evening breeze dances under my feet
my kiss the seal of your heart.

Sufletul

Alung disperarea
sângerez de dor
încerc să zbor
sufletul mi-e ger năprasnic
topeşte-mi sufletul
ochii se varsă-n râuri line
cu stropi de lacrimi arunci în mine
marea mă acoperă de gândurile negre

adierea serii dansează sub tălpile mele
sărutul meu sigiliul inimii tale.

© Lenuș Lungu

Dipingo la lacrima

Dipingo la lacrima

Dipingo con il dito
le lacrime sgorgarono
dai grappoli
grani d’amore
Io pianto in cielo
dalla tasca della notte
i baci pendono
dalle onde del mare
Ho versato una lacrima con le labbra

da dimenticare
e mi dedico … alla pazienza.

Pictez lacrima

Pictez cu degetul
lacrimi scoase
din ciorchini
boabe de iubire
plantez pe cer
din buzunarul nopții
săruturi agăț
din valurile mării
calc lacrima cu buzele

să dau uitării
și mă dedic….răbdării.

Lenuș Lungu